Previous Next

Il Castellacio

Il Castello di Santa Maria, detto anche Castellaccio è' una semplice passeggiata, ma è un pezzo dell'illustre storia di Tirano facilmente raggiungibile a piedi partendo da P.za Parravicini (nr. 26 sulla mappa), proseguento per Via Ludovico il Moro dove inizia una piccola salita, per proseguire in Via Santa Maria.

La denominazione del castello di "Santa Maria"  fu data in quanto furono demoliti ed inglobati nella cinta cittadina l'antica chiesa di Santa Maria.

Cenni storici

All‘aggravarsi della minaccia dei Grigioni di conquistare la valle nel XV secolo, Ludovico il Moro affidò ai suoi architetti il compito di rafforzare il sistema difensivo delle due città in prossimità dei valichi, Tirano e Chiavenna.

Tra il 1492 e il 1499, Tirano fu fortificata sulle indicazioni progettuali impartite: di questo sistema difensivo restano da vedere la Porta Milanese, la Porta Bormina, la Porta Poschiavina ed il cosiddetto ‘Castellaccio‘, conosciuto anche come ‘Castello di Santa Maria‘, perchè nelle sue vicinanze si trovava all‘epoca una chiesetta a dedicazione mariana.
Del Castello, invece, rimangono alcuni muri e locali interrati e la torre quadrata, con finestre di varia foggia e feritoie, si staglia all’orizzonte come un guardiano della valle.

Mura e Castello furono abbattuti dopo il 1512, quando i Grigioni riuscirono a conquistare Valtellina e Valchiavenna, annettendole al loro territorio. Fu un elemento fondamentale del sistema difensivo del Borgo

il Castellaccio


Stampa   Email