Previous Next

Lago di Poschiavo

In auto o con il più pittoresco “Trenino rosso” si può raggiungere il lago di Poschiavo a 965 slm. Il lago artificiale sembra nato da sempre in questa valle incontaminata, in ogni stagione affascina coloro che lo frequentano, le montagne si specchiano grandiose nello specchio d’acqua azzurro del lago.

Tutto l’anno è possibile farne il giro, l’importante è avere le scarpe adatte, in caso di neve è di norma agibile solo il percorso a lato della ferrovia, salvo ghiaccio o chiusura dichiarata con barriere e cartelli.

lago 2Il nostro consiglio è di prendere il Treno da Tirano e scendere alla stazione di Miralago dopo circa 25 minuti di viaggio, fermata su richiesta (prenotare per tempo la fermata premendo l’apposito pulsante vicino alle porte di uscita). Possibilità di relax a bordo lago (balneabile in estate) oppure dedicarsi ad una salutare camminata (su sterrato):Lungo il versante est, il percorso si snoda verso villa Erica e Canèo e poi verso nord passando anche dentro le 2 piccole gallerie presenti sul percorso, fino a raggiungere Cantòn e ad aggirare la cava sullo sfondo: seguire le indicazioni senza attraversare la cava. Nulla vieta di entrare nel caratteristico borgo di Cantòn dotato di 2 fontane. Mentre dal versante ovest del lago la passeggiata si svolge vicinissima ai binari del treno.In entrambi i casi si raggiunge l’abitato di Le Prese all’estremo nord del lago, Fontane di acqua fresca a Miralago (lato chiesa), a Cantòn (1 in riva al lago e 2 nel borgo), a Le Prese alle spalle dell’Albergo Sport.


Stampa   Email